Verzaschese (Nera di Verzasca)

 

Nero di Verzasca becco

La popolazione Verzaschese o nera di Verzasca ha la sua culla di origine nella omonima Val Verzasca, ubicata nelle Prealpi Svizzere a monte di Locarno ( Lago Maggiore ), dove viene allevata in forma semibrada da tempo immemorabile. Sotto il profili etnico è senz’altro da classificarsi tra le popolazioni alpine. Dal Canton Ticino, nella seconda metà degli anni 70, riproduttori sia maschi che femmine sono stati introdotti nella provincia di Varese e successivamente in quella di Como per sostituire la popolazione caprina locale assai eterogenea. E’ una razza notevolmente rustica e frugale, allevata secondo sistemi tradizionali, comportanti stabulazione invernale, pascolo primaverile-autunnale ed alpeggio estivo.

Diffusione

VER_mappa_italia

Dopo la sua graduale introduzione negli 70, oggi può considerarsi predominante nell’area montana della provincia di Varese ed in particolare nella Val Veddasca e nella Val Dumentina (Luino). Allevata anche nelle province di Como e Sondrio.

Il suo Registro Anagrafico (R.A.) nazionale risale al 1997.

Consistenze
Nel 2012 risultano iscritti al R.A. nazionale 2337 capi.
Il valore della popolazione effettiva (Ne) è attualmente stimato in 395 capi.

Attitudini e produzioni

La razza è a prevalente attitudine lattifera.

Caratteri tipici della razza

Di taglia medio-grande, queste capre presentano un mantello completamente nero, lucido, con pelo corto e fine, più fitto nella stagione invernale: nei becchi c’è presenza di barba e di peli più lunghi sul garrese.

Per il Disciplinare del R.A. della razza clicca sul link qui sotto:

http://www.assonapa.it/norme_ecc/CAPRINI-RA_Standard_WEB/Verzaschese.htm

(Fonti: Assonapa e Atlante delle Razze Autoctone – Bigi & Zanon)