Fulva del Lazio

fulva-del-lazio

La Capra Fulva sembra essere una delle capre autoctone di più lunga presenza sul territorio laziale. Generalmente è allevata con le più frequenti capre Bianche Monticellane, Ciociare e Capestrine. La dorsale dei monti laziali quasi sicuramente risulta l’area di origine della popolazione in questione.

Diffusione

L’areale di allevamento è situato nel sud del Lazio con principale consistenza nell’area di origine sulle dorsali della province di Roma e Latina dei Monti Lepini. Sporadica presenza sugli Aurunci e sui Monti delle Mainarde.GRI_mappa_italia

Consistenze

La  “Capra Fulva” è stata rilevata in circa 5 allevamenti che per ora risultano tra quelli coinvolti dal censimento ARSIAL sulle capre autoctone del Lazio. E’ presente un registro Volontario gestito da ARSIAL.

Attitudini e produzioni

La produzione principale è quella del latte, secondaria quella della carne.

Caratteri tipici della razza

Taglia grande. Mantello generalmente rosso focato uniforme su tutto il corpo e con arti chiari con possibile linea nera anteriore. Tale linea può essere lievemente accennata sulla parte dorsale del tronco. Possono essere presenti alterazioni del pigmento che creano o filamenti dorsali marroni o aree bianche ventrali e perianali. Presenti le corna in entrambi i sessi.

(Fonti: Registro Volontario Regionale e Atlante delle Razze Autoctone – Bigi & Zanon)